Sangre de conquistadores

machete, milano, colombiani, ferroviere, braccio, fs, Gli aggressori del machete a Milano sono gli eroici epigoni della guerra nichilistico aristocratica di Kabobo.

In un mondo borghese e sedato col cloroformio solo dalle jungle dell’America centrale poteva provenire la virulenza barbarica liberatrice dalle oppressive catene della Zivilization occidentale. I nostri, accusati ingiustamente di essersi macchiati di un crimine, in realtà hanno voluto dimostrare al dormiente uomo occidentale che c’è ancora chi, in questo mondo, vive pericolosamente.

L’arditismo precolombiano dei portatori del machete richiama evidentemente radici profonde mai gelate di culti ancestrali, di quella religione libera e selvaggia della cui resurrezione prossima ventura hanno scritto i Profeti di quest’epoca di ferro.

Figli di un continente oppresso dal tallone degli Yankee, gli eredi degli Incas sono venuti a portare la loro guerra totale sin nel cuore della civiltà del nemico, in questa Europa vassalla dell’Impero del Male. Vendicandosi dei soprusi dei conquistadores, costoro vengono a liberarci. Non c’è peggior vendetta del poterci rendere come loro. Assoluti, liberi, ubriachi e senza permesso di soggiorno.

Pippus Francus II

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...